ULTIM'ORA

Il prezzo pagato è sicuramente un mal di testa da record, ma il risultato è un posto nel Guinness dei primati. 16 anni appena, il campione bosniaco di taekwondo, Kerim Ahmetspahic, è entrato nella storia con una performance letteralmente da “capogiro”. Eseguendo una serie di capriole, ha spaccato con dei colpi di testa un totale di 111 mattoni di cemento, sovrapposti l’uno all’altro in pile che ne contavano 6 ciascuno. Il tutto, come se non bastasse, in 35 secondi appena.

Altri No Comment

no comment

Un'aria da brivido

Due acrobati dell’aria della Breitling Jet Team hanno tenuto il pubblico con il fiato sospeso giovedì mattina al Zhengzhou Air Show di quest’anno che si tiene nella provincia cinese…