ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Brexit ha risvegliato lo spirito europeo

Alla chiusura di un vertice europeo storico a Roma in cui i 27 leader hanno riaffermato il loro impegno, Jean Quatremer si dice ottimista sull'impatto della Brexit sull'integrazione europea.

Lettura in corso:

La Brexit ha risvegliato lo spirito europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa compie 60 anni. Tra minacce e polemiche alla fine sabato tutti e 27 i leader europei hanno firmato una dichiarazione a Roma per rinnovare la promessa di pace e prosperità su cui si basa il progetto europeo.
All’ombra del Campidoglio, euronews ha incontrato Jean Quatremer, corrispondente del quotidiano Liberation, che si dice ottimista circa l’impatto della Brexit sul futuro dell’Unione europea.
“La Brexit ha avuto esattamente l’effetto opposto a quello che ci si aspettava.C‘è stato un effetto domino, ma esattamente contrario: non solo nessuno ha indetto altri referendum, non c‘è stato “Polxit” o “Nexit”, ecc …, i paesi più euroscettici hanno detto “no, no noi vogliamo rimanere, non faremo come gli inglesi”. Ma anche l’opinione pubblica sembra essersi svegliata, vale a dire anche coloro che seguivano la moda dell’euroscetticismo e dell’eurofobia, si sono invece svegliati. Le persone non sono stupide, sanno bene che da 70 anni non abbiamo una guerra in Europa e in fondo, anche se ci sono delle disuguaglianze, disoccupazione in alcuni paesi, ci sono situazioni peggiori nel resto del pianeta. L’Europa è una zona che attrae il mondo: non ci sono europei rifugiati in Africa, in Medio Oriente, o anche negli Stati Uniti. Quindi alla fine i cittadini sono molto più favorevoli all’integrazione euorpea di quanto si immagini. “