ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa, il giudice Gorsuch voluto da Trump, contro il presidente per le critiche alla categoria


USA

Usa, il giudice Gorsuch voluto da Trump, contro il presidente per le critiche alla categoria

E’ iniziato l’iter per la conferma della nomina di Neil Gorsuch a giudice della Corte Suprema, al posto dello scomparso Antonin Scalia. Curriculum a 5 stelle, Gorsuch rappresenta l’asso nella manica di Trump a caccia del consenso bipartisan. Nel corso dell’audizione al Senato e nel rispondere alle critiche del presidente nei confronti di un giudice federale per il bando ai musulmani, Gorsuch ha preso le difese della categoria:

“Conosco queste persone”, ha detto, “so quanto siano discrete e quando qualcuno critica l’onestà, l’integrità o le ragioni di un giudice federale, penso sia demoralizzante”

Nel corso della seconda giornata di audizione al Senato, Gorsuch, ha comunque promesso di non essere un surrogato del presidente, ribadendo che nessuno è al sopra della legge neanche la massima carica a Washington.

Il portavoce della Casa Bianca Spicer, su twitter mantiene il “low profile”, spiegando che i commenti del giudice di stampo conservatore, non sembravano diretti contro Trump. L’iter per la conferma del giudice Neil Gorsuch alla Corte Suprema dovrebbe concludersi prima della pausa primaverile del Congresso, prevista il prossimo 10 aprile.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Belgio

Belgio, ricordate le vittime degli attentati del 22 marzo 2016