ULTIM'ORA

Lettura in corso:

L'Europa allo specchio


insiders

L'Europa allo specchio

Come stai vecchia Europa? Il mito e la storia hanno inciso piu’ su di te che su qualunque altro continente. Crisi e divisioni ti affliggono ancora.
Eppure sei incrollabile. Una recente indagine mostra che il 66% degli europei ti ritiene un faro di stabilità in mezzo alla tempesta. Un altro 81% non potrà piu’ fare a meno di circolare fra le tue contrade immaginandoti come una sola patria, ma le proteste aumentano, le critiche sono pungenti.

#LibriCome |📍Sergio Romano: “Lacrisieuropeanon è solo unaquestionedi debiti, anche se con questici si fa scudo. È più profonda.” #LC17 pic.twitter.com/HWTHxMjuLo

— Gloria Frezza(@gloria_frezza) 18 marzo2017

Populisti ed euroscettici stanno guadagnando terreno per destabilizzarti. La Gran Bretagna se ne va ed anche la Grecia è in bilico. Di chi è la colpa? Delle istituzioni europee? Dei governi nazionali? Forse di entrambi?

La contraddizione polacca

Prendiamo l’esempio della Polonia, un tempo campionessa di una riuscita transizione democratica con l’allargamento dell’UE. Oggi il paese è il maggior beneficiario dei fondi comunitari e vanta una fiorente economia di mercato … eppure i polacchi come gli ungheresi hanno eletto un governo molto euroscettico che sfida apertamente i valori democratici condivisi in Europa. Perché questo paradosso? Ce ne parla l’inviato Hans von der Brelie.

La tragedia greca

La Grecia ha aderito all’Unione Europea nel 1981 e all’Eurozona vent’anni dopo. Per l’Unione in espansione l’ingresso dei popoli discendenti dell’antica Ellade venne salutato come un omaggio alla democrazia e la stabilità nel sud dell’Europa al culmine della guerra fredda. All’inizio ha funzionato. Ma tre decenni più tardi l’economia del paese è a pezzi, la povertà in crescita e anche dopo tre salvataggi le cose non funzionano. Chi è il responsabile della tragedia greca? Valerie Zabriskie ha inquadrato i termini del problema.

L’apparato di comando a Bruxelles

Non potevamo non concludere quest’edizione di Insiders senza una tappa a Bruxelles. Il cuore pulsante dell’Europa e per alcuni la fonte di tutti i mali. L’Unione Europea restituisce ai contribuenti il valore delle loro tasse e le spende bene? Oppure semplicemente Bruxelles spreca i soldi in regolamenti inutili, salari eccessivi e lascia correre le frodi? Risponde .il reportage di Valerie Gauriat.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

insiders

Cara Europa, quanto ci costi?