ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: rientrata la ministra espulsa dai Paesi Bassi

La donna accusa le autorità olandesi: 'Siamo stati trattati in modo disumano'

Lettura in corso:

Turchia: rientrata la ministra espulsa dai Paesi Bassi

Dimensioni di testo Aa Aa

È rientrata a Istanbul la ministra della Famiglia e delle Politiche sociali turca, Fatma Betül Sayan Kaya, che sabato era stata respinta dai Paesi Bassi e riaccompagnata alla frontiera tedesca.

Al suo arrivo allo scalo Ataturk, la donna ha tenuto una conferenza stampa in cui ha denunciato il trattamento riservatole dalle autorità olandesi che – a suo dire – hanno violato l’immunità diplomatica.

“Siamo stati trattati – ha detto – in un modo disumano e informale. Nei Paesi Bassi, Paese portavoce della libertà e della democrazia, abbiamo vissuto una notte amara. Il nostro incaricato d’affari è stato arrestato. Cinque persone, le mie guardie del corpo e i miei consulenti, sono stati presi in custodia”.

L’Aia accusa la ministra di aver ignorato la richiesta olandese di non entrare nel Paese. La sua presenza era stata definita ‘non desiderata’. A Rotterdam decine di persone di origine turca hanno tentato arrivare davanti al consolato di Ankara per protestare contro la decisione olandese. Ma la polizia ha usato i cani per bloccare i manifestanti. Sette i feriti. Dodici le persone arrestate.