ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Euronews intervista Paul Wilders, fratello del populista olandese Geert

"Non ho piu' contatti con lui dallo scorso dicembre. Le elezioni? Se perderà darà la colpa agli altri"

Lettura in corso:

Euronews intervista Paul Wilders, fratello del populista olandese Geert

Dimensioni di testo Aa Aa

Paul Wilders è il fratello maggiore di Geert Wilders, candodato alle prossime elezioni in Olanda per il Partito delal Libertà e famoso per le sue idee islamofobe e antieuropeiste. I due non sono piu’ in contatto ed ha deciso di farci un ritratto del fratello grazie all’intervista di James Franey. Un quadro non sempre con belle tinte pero’.

Euronews
“Paul Wilders è il fratello maggiore di Geert Wilders. Grazie per essere qui con noi. Come prima domanda se posso, le chiederei di descriverci suo fratello. Che persona era da ragazzo?

Paul Wilders
Lui è stato sempre un bambino un po’ viziato. Fino ai 18 ha vissuto come gli altri ragazzi della sua età, poi, per festeggiate la maggiore età fece un viaggio in Israele. Una volta tornato ando’ a lavorare per i servizi sociali. Da quel momento in poi, vista la tantissima burocrazia che lo circondava, decise che da li in avanti avrebbe fatto la differenza”.

Euronews
“E quando ha iniziato ad avere quel tipo di idee e di vedute sull’Islam. O meglio, quando si è accorto del suo cambiamento?

Wilders
“Credo che abbia visto un vuoto politico. Lui era un fiero sostenitore della Turchia in quel momento ed ebbe un discreto successo. In Olanda è stato uno dei pochi ad avere queste visioni cosi estreme fornendo, inoltre, buone e semplici soluzioni ai difficili problemi delle persone”.

Euronews
“Che prezzo ha dovuto pagare per questo e per avere il suo cognome in questo Paese?”

Wilders
“La mia famiglia è stata minacciata. Io stesso sono stato minacciato. A volte ho sentito che era in gioco la mia vita. Altre volte sono stato vittima di bullismo. Ho ricevuto telefonate in ogni minuto della giornata. Non è stato piacevole.

Euronews
“Quando è stata l’ultima volta che lei e la sua famiglia lo avete visto? Cosa stavate facendo?

Wilders
“Era il compleanno di nostra madre l’ultima volta che ci siamo visti. L’ultima volta che abbiamo parlato, invece, è stato lo scorso dicembre. Subito dopo non l’ho piu’ sentito ed ha voluto tagliare i ponti con me. Sono cose che potevano accadere conoscendolo. Non sta a me decidere per lui cosa vuole fare”

Euronews
“Pensa che la popolarità di suo fratello durerà oppure sarà destinata a finire?”

Wilders
“La maggior parte delle cose da lui proposte sono decisamente estreme per le persone che vivono nei Paesi Bassi. Proprio per questo sono sicuro che sarebbe dispiaciuto di deludere i suoi elettori. Non se lo puo’ permettere. Quindi qualunque sarà l’esito delle elezioni, credo, prenderà la prima via d’uscita, dare la colpa agli altri “.