ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Cancelliera Angela Merkel in visita ufficiale al Cairo e a Tunisi. Obiettivo: interrompere il traffico di esseri umani verso il Mediterraneo.

Nei primi due mesi del 2017 gli sbarchi sono aumentati di oltre il 50% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Lettura in corso:

La Cancelliera Angela Merkel in visita ufficiale al Cairo e a Tunisi. Obiettivo: interrompere il traffico di esseri umani verso il Mediterraneo.

Dimensioni di testo Aa Aa

La cancelliera Angela Merkel è atterrata giovedi all’aeroporto del Cairo per una visita ufficiale di due giorni in Egitto e in Tunisia. Ad accoglierla il primo ministro egiziano Sherif Ismail.

Point of view

"L'obiettivo dei colloqui è impedire l'apertura di una nuova rotta del traffico di esseri umani che passi dall'Egitto".

Angela Merkel Cancelliera tedesca

Sul tavolo del confronto con il presidente Al-Sissi, la cooperazione economica tra i due Paesi, la lotta al terrorismo, ma soprattutto lo spinoso dossier immigrazione

“Abbiamo raggiunto accordi concreti sul controllo della frontiera – ha dichiarato in conferenza stampa la Cancelliera tedesca – l’Egitto ha fatto proposte utili sul piano tecnico. Sarà necessario proseguire il confronto, ma sulla questione dei controlli la Germania è pronta a offrire ulteriore supporto. Obiettivo dei colloqui – secondo Merkel – “è interrompere l’immigrazione illegale dalla Libia all’Egitto e impedire l’apertura di una nuova rotta del traffico di esseri umani che passi dall’Egitto”.

Secondo il governo italiano, nei primi due mesi dell’anno sono sbarcati in Europa 13.400 migranti, oltre il 50% in piu’ rispetto ai primi due mesi del 2016.

Al termine della conferenza stampa Merkel ha reso omaggio a una chiesa copta del Cairo, adiacente alla cattedrale di San Marco, obbiettivo a dicembre di un attacco suicida nel quale morirono 26 persone.

Mohammed Shaikhibrahim, inviato di Euronews: “Gli egiziani interpretano questa visita come la dimostrazione dell’impegno dell’Europa e della Germania in favore della stabilità della regione, delle recenti riforme economiche intraprese dal Paese nonchè degli sforzi dell’Egitto nella lotta al terrorismo, interesse comune di entrambe le parti.”