ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Fillon non lascia ma il centro destra francese si divide


Francia

Fillon non lascia ma il centro destra francese si divide

La riconfermata candidatura per l’Eliseo di Francois Fillon spacca il centrodestra francese.

Raggiunto da un invito a comparire per una accusa di falso e appropriazione indebita, Fillon ha ribadito la volontà di andare avanti, smentendo la sua promessa si lasciare la corsa se indagato.

Un cambio di rotta che a Fillon costa il sostegno dei centristi di Bruno Le Maire, per il quale il rispetto della parola data “indispensabile per la credibilità della politica”.

Incontrando i giornalisti Fillon ha dato personalmente la notizia di essere indagato, e in un duro discorso ha denunciato il tentativo di un “assassinio politico” ai suoi danni, chiedendo ai cittadini elettori di pronunciarsi col voto di maggio al posto della magistratura.

L’uscita di Fillon ha sollevato le reazioni di tutti gli altri candidati. Per il centrista Emmanuel Macron “le parole di Fillon sono il segno di una difficoltà, e anche della perdita dei nervi”.

Le polemiche spingono Macron in alto nei sondaggi, riducendo la distanza dalla candidata dell’estrema destra Marine Le Pen, che da parte sua ironizza sul cambio d’opinione da parte di Fillon.

Infine, Benoit Hamon, candidato socialista, ha definito il discorso di Fillon “di una incredibile violenza nei confronti dei magistrati”