ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Primo discorso di Trump al Congresso. Ecco cosa dirà

Il presidente intende ricompattare il fronte repubblicano. Parlerà dell'aumento della spesa per la Difesa e dello smantellamento dell'Obamacare

Lettura in corso:

Primo discorso di Trump al Congresso. Ecco cosa dirà

Dimensioni di testo Aa Aa

Donald Trump si prepara a pronunciare il primo discorso al Congresso a camere riunite.
Un intervento molto atteso, con il quale il presidente vuole rassicurare il partito repubblicano e gli elettori.

Due le linee guida del discorso, che tecnicamente non è uno State of the Union, solo perché Trump è appena arrivato alla Casa Bianca: il budget consacrato alla Difesa e lo smantellamento dell’Obamacare.

“Il mio primo bilancio sarà sottomesso al Congresso il mese prossimo, si tratterà di un bilancio che preserverà la salute pubblica e la sicurezza nazionale.
Queste due cose sono prioritarie, ma ci sarà anche altro e include anche un aumento del budget destinato alla difesa militare, cosa di cui abbiamo bisogno”.

Trump in effetti ha già annunciato di voler risparmiare su vari settori al fine di aumentare le spese militari per cui intende chiedere 54 miliardi di dollari in più, pari al 9% in più, per le spese destinate al Pentagono.

Ufficiali dell’esercito in pensione hanno espresso dubbi al riguardo:

Benjamin Friedman, CATO Institute:

“Non penso che passerà al Congresso, perché i democratici sono d’accordo sul fatto che la spesa militare debba aumentare, ma non sono d’accordo sulle modalità.
Per cui non saranno propensi a fare tagli all’Agenzia per la tutela dell’Ambiente per finanziare la difesa”.

Al Senato i repubblicani godono di una maggioranza risicata, appena due voti in più, alla camera 22 voti in più, e i democratici annunciano di bloccare e rallentare le riforme che possano limitare i diritti civili.

01:47 (SOUNDBITE) (English) HOUSE DEMOCRATIC LEADER NANCY PELOSI SAYING:

Nency Pelosi, capogruppo dei democratici alla Camera:

“Il diveto del presidente all’ingresso dei musulmani è uno schiaffo ai nostri valori, viola la Costituzione e mina la nostra battaglia contro il terrorismo. Ha lanciato anche una campagna di deportazioni che distruggerà famiglie, ha trascinato fuori dalle chiese, dai tribunali dalle scuole immigrati che rispettano la legge”.

Rispetto ai toni cupi dello speech pronunciato nel giorno dell’inaugurazione, Trump farà sicuramente un discorso più ottimista. Che possa piacere anche ai democratici con cui dovrà alla fine negoziare i provvedimenti e con cui sarà costretto a scendere a patti.