This content is not available in your region

Sudan del Sud: quasi la metà degli abitanti ha bisogno di aiuti umanitari urgenti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Sudan del Sud: quasi la metà degli abitanti ha bisogno di aiuti umanitari urgenti

<p>La situazione nel Sudan del Sud è disperata. Nel Paese dell’Africa orientale, che ha ottenuto l’indipendenza dal Sudan nel luglio del 2011, quasi 5 degli 11 milioni di abitanti hanno bisogno di aiuti umanitari urgenti e più di un milione di bambini sotto i cinque anni soffre di malnutrizione grave. L’intervento della comunità internazionale è più necessario che mai. </p> <p>“Non abbiamo cibo a sufficienza – racconta una donna che ha lasciato la propria casa -. Siamo in guerra e abbiamo molti problemi. Abbiamo bisogno di cibo a sufficienza, solo allora risolveremo i nostri problemi”. </p> <p>“Hanno vissuto – assicura George Fominyen, coordinatore del <a href="http://it.wfp.org/notizie/comunicati/comunicato-stampa-congiunto-fao-unicef-wfp-la-carestia-colpisce-parti-del-sud-sudan">Programma Alimentare Mondiale</a> – mangiando ninfee, radici di erbacce del fiume, al massimo mangiando una volta al giorno. Sono condizioni veramente difficili”.</p> <p>Soltanto a gennaio 52.000 sudsudanesi sono scappati a sud, verso l’Uganda. Ma in totale sono milioni le persone che negli ultimi anni hanno abbandonato le loro case.</p> <p>La persone in fuga si muovono anche verso nord. In Sudan <a href="https://www.unhcr.it/news/sud-sudan-oltre-15-milioni-rifugiati-nessuna-soluzione-vista.html">L’Alto Commissariato dell’Onu per i rifugiati</a> ha calcolato in 32.000 i rifugiati giunti nel Paese dall’inizio del 2017. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-partner="tweetdeck"><p lang="it" dir="ltr">Crisi alimentare per 2milioni di rifugiati in 10 Paesi africani: gravi ripercussioni su salute e nutrizione <a href="https://t.co/u7B486yq3b">https://t.co/u7B486yq3b</a> <a href="https://t.co/2DZ7uUsEjE">pic.twitter.com/2DZ7uUsEjE</a></p>— <span class="caps">UNHCR</span> Italia (@UNHCRItalia) <a href="https://twitter.com/UNHCRItalia/status/833722969805508608">February 20, 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>Il Paese, ricco di pozzi petroliferi, è ripiombato nella guerra civile a fine 2013. Lo scontro è tra gli uomini fedeli al presidente Salva Kiir (di etnia dinka) e quelli dell’ex vicepresidente Riek Machar (di etnia nuer). Nonostante un accordo di pace siglato ad agosto, le violenze proseguono incessanti. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-partner="tweetdeck"><p lang="en" dir="ltr">The UN is responding to 4 major famine & food security crises. Help spread the word & donate.<a href="https://t.co/irxW4GgWYa">https://t.co/irxW4GgWYa</a> <a href="https://t.co/SrlFdxxSY4">pic.twitter.com/SrlFdxxSY4</a></p>— United Nations (@UN) <a href="https://twitter.com/UN/status/835538691724554242">February 25, 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>