ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Stati Uniti: Trump diserterà la cena dei corrispondenti


USA

Stati Uniti: Trump diserterà la cena dei corrispondenti

Con un tweet Donald Trump annuncia che non andrà alla cena dei corrispondenti, prevista per il 29 aprile. Il cinguettio del capo della Casa Bianca è perfino sarcastico: augura infatti a tutti i giornalisti che saranno presenti una ‘meravigiosa serata’.

La cena di gala viene organizzata dal 1920 e mai prima d’ora un presidente degli Stati Uniti l’ha volutamente disertata (l’unica volta accadde nel 1981, quando Ronald Reagan non potè partecipare perché convalescente: un mese prima era rimasto ferito in un attentato). La decisione di Trump è l’ennesimo atto di sfida a media e giornalisti definiti ‘nemici del popolo’ e accusati di diffondere ‘notizie false’.

In un comunicato l’Associazione dei Corrispondenti della Casa Bianca ha risposto
che la cena rimarrà l’occasione per celebrare il primo emendamento della Costituzione: quello che protagge la libertà di espressione e di stampa.

Soltanto venerdì Trump aveva vietato l’accesso al consueto briefing a diverse testate, tra cui CNN, New York Times, Politico e Los Angeles Times. Una decisione
che non ha mancato di suscitare clamore e proteste.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

USA

Usa, un fermato per l'incidente di New Orleans