ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Hollywood: le star si schierano contro le politiche di Trump


USA

Hollywood: le star si schierano contro le politiche di Trump

A poche ore dalla cerimonia per l’assegnazione degli Oscar, diverse star di Hollywood hanno preso parte alla manifestazione di solidarietà verso i migranti. L’appuntamento è stato organizzato dall’agenzia United Talent che ha anche annullato il consueto party che precede la premiazione.

Circa 1.200 le persone presenti. Sul palco sono salite diverse star, tra cui Michael J.Fox e Jodie Foster.

“Sappiamo – ha detto la regista e attrice – che il primo attacco alla democrazia è un assalto alla libertà di espressione e alle libertà civili. E questa implacabile guerra contro la verità. Sfortunatamente, ed è triste, è troppo familiare perché la storia si ripete. Questo è il momento
di resistere. È il momento di farsi vedere e chiedere risposte. È tempo di chiedere ai rappresentanti eletti di fare il loro lavoro”.

Al raduno erano presenti anche diversi sostenitori del presidente Donald Trump. Tutti pronti a giustificarne le scelte in materia di immigrazione.

“Penso che i confini – sostiene Todd Hurlburg – debbano essere sotto controllo. È momentaneo, rallentiamo un minuto e proviamo ad avere delle procedure migliori. Penso che dovremmo dare al presidente un po’ di tempo per vedere se le sue politiche funzionano”.

Tutti i direttori delle cinque pellicole candidate all’Oscar come miglior film straniero (Asghar
Farhadi, Martin Zandvliet, Hannes Holm, Maren Ade, Martin Butler e Bentley Dean) hanno espresso preoccupazione per quello che hanno definito il nuovo clima di fanatismo e nazionalismo che si respira negli Stati Uniti e hanno dedicato la loro nomination all’unità e alla libertà di espressione.

Messico: reagiremo a un'eventuale tassa di confine imposta dagli Stati Uniti per finanziare il muro

USA

Messico: reagiremo a un'eventuale tassa di confine imposta dagli Stati Uniti per finanziare il muro