This content is not available in your region

Dakota, scade l'ultimatum, sgomberato campo Sioux

Access to the comments Commenti
Di Luca Colantoni
Dakota, scade l'ultimatum, sgomberato campo Sioux

<p>Tensione davanti ai cantieri del Dakota Access, il controverso oleodotto che passa sulla terra dei Sioux e di cui Donald Trump ha ordinato la ripresa dei lavori. Dall’amministrazione statunitense è arrivato l’ultimatum ai nativi accampati nell’area che si trova all’interno della grande riserva di Standing Rock. Durante le proteste almeno una decina di persone sono state arrestate. “Quello che chiediamo è di rispettare l’ultimatum e di lasciare il campo ha detto il Governatore del Nord Dakota, Doug Burgum: Tutti sappiano che esiste l’opportunità di andarsene volontariamente per evitare di essere arrestati. Invitiamo tutti a prendere i propri effetti personali. Le persone arrestate stavano impedendo l’accesso delle autorità all’accampamento”</p> <p>IL <span class="caps">REPORT</span> DI <span class="caps">CNN</span> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">As deadline to evacuate the Standing Rock campsite looms, some Dakota Access Pipeline protesters vow to stay put <a href="https://t.co/hBXGLhwNEX">https://t.co/hBXGLhwNEX</a> <a href="https://t.co/d9UJ2aT33D">pic.twitter.com/d9UJ2aT33D</a></p>— <span class="caps">CNN</span> (@CNN) <a href="https://twitter.com/CNN/status/834419986277990401">22 febbraio 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>L’ultimatum si è reso necessario per il rischio di contaminazione se i rifiuti accumulati non verranno portati via. Nonostante tutto resta uno zoccolo duro di Sioux pronto a rimanere. “Ho un po ‘paura di essere arrestato – dice un attivista – e di tutte le conseguenze, ma io credo fermamente in quello per cui stiamo lottando e sono disposto a rischiare”. Alcuni attivisti che hanno abbandonato il campo, hanno anche dato fuoco alle proprie baracche, a metà tra la protesta e la “cerimonia di addio”.</p>