ULTIM'ORA

Italia. Rientra la protesta dei tassisti

Trovato un accordo per un tavolo di trattativa

Lettura in corso:

Italia. Rientra la protesta dei tassisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Tornano i taxi a Roma. Nella notte è stato raggiunto un accordo fra il governo e i sindacati della categoria. L’esecutivo ha promesso un decreto di riordino del settore entro un mese.

Lo sciopero è durato sei giorni, con il punto culminante della manifestazione di martedì nella capitale, nel corso della quale si sono verificati anche scontri.

I tassisti hanno manifestato contro regole che favoriscono le aziende private come Uber, non sottoposte agli stessi paletti amministrativi.

L’obiettivo è arrivare a un nuovo decreto interministeriale con misure contro l’esercizio abusivo della professione di tassista e di noleggiatore d’auto con conducente.

Entro un mese, secondo l’accordo, dovrebbe essere varato un decreto delegato per il riordino della legge quadro che regola il settore.

I tassisti hanno ripreso il lavoro a Roma con tanto più entusismo per il fatto che in mattinata, nella capitale, gli autoferrotranvieri avevano proclamato uno sciopero e dunque c’erano molti clienti da trasportare.