ULTIM'ORA

Opel: PSA Peugeot-Citroen potrebbe tagliare 6.000 posti di lavoro

Nessuna garanzia per i posti di lavoro in Opel.

Lettura in corso:

Opel: PSA Peugeot-Citroen potrebbe tagliare 6.000 posti di lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna garanzia per i posti di lavoro in Opel. Lo ha dichiarato il vice ministro tedesco dell’Economia Matthias Machnig. L’azienda produttrice di auto, ora di proprietà di General Motors, dovrebbe essere venduta a Psa Peugeot-Citroen.

Opel in Europa ha dieci fabbriche di cui quattro in Germania e la cessione al gruppo francese potrebbe portare al taglio di più di 6.000 posti di lavoro, un terzo del totale.

L’acquisizione potrebbe portare a esuberi anche tra le 38.000 persone che nel Vecchio Continente lavorano per General Motors, di cui 4.500 nel Regno Unito sotto il marchio Wauxhall. Nei prossimi giorni l’amministratore delegato di PSA avrà un colloquio con il premier britannico Theresa May.

I governi di Germania e Regno Unito seguono con attenzione e preoccupazione la vicenda soprattutto dal punto di vista occupazionale.