ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Sale la tensione diplomatica tra Usa e Venezuela


Venezuela

Sale la tensione diplomatica tra Usa e Venezuela

Stati Uniti e Venezuela in rotta di collisione diplomatica. Si aggrava ulteriormente la crisi innescata tra i due Paesi dopo le sanzioni applicate al Vicepresidente venezuelano Tareck El Aissami, accusato di narcotraffico.

Maduro ha deciso di sospendere le trasmissioni della CNN in versione spagnola in tutto il Venezuela. Ha anche assicurato di non volere alcun problema con l’amministrazione Trump che è invece responsabile di cercare lo scontro.

“Non voglio avere problemi con Donald Trump. Il Presidente Donald Trump sappia che il Venezuela, Stato della Rivoluzione Bolivariana, che i figli di Bolivar e di Hugo Chavez ed io per primo, in quanto Capo dello Stato, non vogliamo avere problemi con la sua amministrazione. Ma ci stanno spingendo, ci stanno costringendo verso un terreno di scontro totale” ha detto Maduro.

Trump a sua volta ha chiesto, via Twitter, la liberazione immediata di Leopoldo Lopez, leader d’opposizione venezuelana, in carcere da 3 anni. Un messaggio postato dopo l’incontro con la moglie di Lopez, Lilian Tintori, e il Senatore Marco Rubio.

Fondatore del partito anti-chavista “Volontà Popolare”, Leopoldo Lopez si è visto infliggere una condanna a 14 anni di carcere per incitazione alla violenza, dopo l’arresto durante le manifestazioni di protesta contro il governo che, nel 2014, avevano fatto più di 40 vittime.

Ad inizio settimana gli Stati Uniti hanno applicato un congelamento dei beni e il diviedo di qualunque transazione economica al Vicepresidente del Venezuela Tareck El Aissami che gli Stati Uniti considerano implicato in prima persona nel narcotraffico a livello internazionale. Tareck El Aissami è visto come uno dei potenziali successori di Maduro.