ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Justin Trudeau al Parlamento europeo: "Il CETA aiuterà le famiglie ed i lavoratori"


Redazione di Bruxelles

Justin Trudeau al Parlamento europeo: "Il CETA aiuterà le famiglie ed i lavoratori"

Justin Trudeau ha cercato di sfoggiare il suo sorriso più convincente davanti agli eurodeputati. Giovedì il primo ministro canadese ha fatto il suo ingresso nell’emiciclo a Strasburgo, per rassicurare gli animi inquieti di coloro che diffidano dal CETA, il trattato di libero scambio tra Unione europea e Canada. Mercoledì l’assemblea ha approvato il testo dell’accordo, ma le preoccupazioni sulle sue conseguenze sociali rimangono.
“Viviamo in tempi in cui molte persone temono che l’attuale sistema porti benefici solo a pochi fortunati della società. E la loro preoccupazione è comprensibile – ha ammesso Trudeau nel suo discorso davanti ai parlamentari – cosi come l’ansia nei confronti dell’economia e del commercio, la preoccupazione che i nostri ragazzi non avranno accesso al lavoro e alle stesse opportunità che abbiamo avuto noi. Ma possiamo superarle solo se assicuriamo un commercio che garantisca vantaggi per tutti “.
Trudeau assicura la protezione della classe media e dei lavoratori. Ma, secondo gli avversari del CETA, sono proprio queste la categorie che verrebbero maggiormente danneggiate dalla liberalizzazione degli scambi tra UE e Canada.
L’approvazione da parte del Parlamento europeo tuttavia non segna che l’inizio di un lungo procedimento che prevede la ratifica da parte dei parlamenti regionali e nazionali dei 28 Stati membri. Un cammino tortuoso, non facile e costellato dalla ferma opposizione di alcuni paesi come la Germania ed il Belgio, che già in autunno avevano sollevato davanti la corte costituzionale e in sede governativa, le perplessità sulla bontà di questo accordo.