ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Il fascino di Trudeau per convincere il Parlamento europeo


Redazione di Bruxelles

Il fascino di Trudeau per convincere il Parlamento europeo

Con il suo fascino da gentiluomo e le sue forti convinzioni politiche che Justin Trudeau ha fatto il suo ingresso in Europa per difendere il libero scambio.
Il primo ministro canadese era ieri al Parlamento europeo per sostenere il CETA, l’accordo commerciale tra Unione europea e Canada. Sebbene la Camera non abbia necessariamente adottato Trudeaumania, i deputati hanno applaudito con forza il suo discorso.
Per Justin Trudeau era anche l’occasione per presentarsi come un partner leale e affidabile sul continente nordamericano, in contrasto con il protezionismo annunciato dal nuovo presidente degli Stati Uniti.
Mentre il Canada ribadiva a Strasburgo la sua vicinanza a l’Unione europea, a Bruxelles gli europei rivolgevano lo sguardo agli Stati Uniti. I ministri della difesa della Nato si sono riuniti per due giorni presso la sede dell’Alleanza. In questo periodo di incertezza sul coinvolgimento militare degli Stati Uniti questa è stata l’occasione per incontrare il nuovo capo del Pentagono. James Mattis ha assicurato che Washington rispetterà i suoi impegni nei confronti degli alleati, ma pone ancora determinate condizioni.
E dopo il segretario della Difesa statunitense, il vicepresidente americano si recherà a Bruxelles. Mike Pence incontrerà lunedì i leader delle istituzioni europee per discutere sul futuro delle relazioni transatlantiche.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Redazione di Bruxelles

L'Eurozona ha bisogno di un ministro delle finanze