ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Fratellastro Kim Jong-un assassinato da spie del regime secondo Seul


Corea del Nord

Fratellastro Kim Jong-un assassinato da spie del regime secondo Seul

Kim Jong-nam, fratellastro del leader nordcoreano Jim Jong-un, è stato assassinato in Malesia poco prima d’imbarcarsi su un volo per Macao in partenza da Kuala Lumpur. La morte del primogenito del defunto Kim Jong-Il sarebbe avvenuta per avvelenamento con un’iniezione letale. Dietro l’omicidio il regime guidato dal fratello, secondo i Ministri di Seul, riuniti in un gabinetto d’emergenza.

Jeong Joon-hee, portavoce del Ministero per l’Unificazione sudcoreano: “In passato ricordiamo l’omicidio di Lee Han-young e il tentato omicidio di Hwang Jan Yop oltre alle minacce di morte fatte dalla Corea del Nord ad alcuni disertori venuti nel nostro Paese. S’impone una revisione delle misure di sicurezza e facciamo appello a tutti i transfughi nordcoreani, non solo in Corea del Sud ma ovunque all’estero, di osservare la massima vigilanza” ha detto in conferenza stampa.

Kim Jong-nam, un tempo prediletto del padre e poi caduto in disgrazia, aveva criticato i criteri della successione, era in combutta con il fratello e viveva di fatto in esilio. Le autorità malesiane hanno annunciato che oggi verrà eseguita un’autopsia. Quello di Kin Jong-nam è il primo omicidio eccellente del regime di Pyongyang dopo l’esecuzione capitale, nel 2013, dell’ex-numero due del regime nonchè zio dell’attuale leader, Jang Song-Thaek.

USA

California. Diga Oroville, ritirato ordine d'evacuazione