ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

CETA: atteso il voto del Parlamento europeo

Gli eurodeputati mercoledi votano il testo del contestato accordo di libero scambio tra Unione europea e Canada

Lettura in corso:

CETA: atteso il voto del Parlamento europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Segnato da proteste e polemiche il CETA, il trattato commerciale tra Unione europea e Canada, arriva sul tavolo del Parlamento europeo. Mercoledì gli eurodeputati voteranno il testo dell’accordo che secondo, i suoi sostenitori, garantisce i migliori standard anche per i futuri accordi di libero scambio.
“Il CETA ci offre un’occasione d’oro per dimostrare che siamo diversi – spiega il relatore al Parlamento europeo Artis Pabriks – che siamo migliori, che siamo in grado di creare un buon accordo commerciale da parte dell’Europa, garantendo allo stesso tempi i nostri migliori standard”.
Dopo sette anni di negoziati, il CETA rimane un accordo giudicato dai suoi avversari antidemocratico e troppo favorevole alle multinazionali, che grazie a dei sistemi di arbitraggio potrebbero chiedere un risarcimento da parte dello Stato se lese da regolamenti nazionali.
“Spero che gli Stati membri si rivolgano alla Corte di giustizia dell’Unione europea – afferma Ska Keller, leader dei Verdi – perché è molto importante chiarire se queste previsioni del trattato rispettano lo scopo dell’accordo o meno. Finora non c‘è alcuna certezza sul punto”.
Salvo colpi di scena l’emiciclo probabilmente approverà il CETA, lo conferma il fatto che il primo ministro canadese Justin Trudeau è atteso a Strasburgo il giorno successivo al voto. Tuttavia per entrare in vigore l’accordo dovrà essere ratificato dai parlamenti nazionali e regionali dei 28 Stati membri.