ULTIM'ORA

Pubblicità comparativa: Corte europea, illecita se consumatore non informato correttamente

La pubblicità comparativa dei prezzi fra punti vendita di dimensioni diverse è legittima, ma le informazioni devono essere fornite in modo chiaro.

Lettura in corso:

Pubblicità comparativa: Corte europea, illecita se consumatore non informato correttamente

Dimensioni di testo Aa Aa

La pubblicità comparativa dei prezzi fra punti vendita di dimensioni diverse è legittima, ma le informazioni devono essere fornite in modo chiaro. È la posizione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea cui la corte d’appello di Parigi aveva sottoposto il contenzioso fra Carrefour e Intermarché.

Il primo aveva lanciato una campagna di garanzia dei prezzi più bassi nei propri ipermercati confrontati a una serie di supermercati del secondo. Intermarché sostiene che la propria tipologia di punti vendita sia stata riportata in caratteri più piccoli sui manifesti di Carrefour.

La Corte europea non esprime un giudizio a riguardo, ricorda le regole comunitarie invitando la corte d’appello di Parigi a verificare che il consumatore sia stato informato correttamente.