ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Trump: "Stampa disonesta su news terrorismo"


USA

Trump: "Stampa disonesta su news terrorismo"

“Ho un messaggio per queste forze di morte e distruzione, per lo Stato islamico e i terroristi islamici radicali: gli Stati Uniti e suoi alleati vi sconfiggeranno. Sconfiggeremo il terrorismo islamico e non gli permetteremo di radicarsi nel nostro Paese”._

Con questo messaggio, Donald Trump ha strappato gli applausi dei presenti che stavano ascoltando il suo discorso alla Base MIlitare di McDill in Florida.

Il presidente USA poi ha puntato il dito contro la stampa definendola “disonesta” su questioni che riguardano la divulgazione di notizie legate all’Isil. “Stanno compiendo un autentico genocidio in diverse parti del mondo. Lo hanno fatto nel nostro Paese, ma guardate anche in Europa, a Parigi, Nizza. Siamo pero’ arrivati ad un punto che alcuni attacchi non vengono segnalati dalla stampa. Alcuni media disonesti non vogliono riportarle. Avranno i loro motivi”.

Dopo il discorso alla McDill, Trump ha fatto rendere noto dai suoi canali ufficiali, proprio ai media, un report sul terrorismo. Un elenco di 78 attentati terroristici che, secondo il presidente e il suo staff sono stati poco “attenzionati” dalla stampa.

ELENCO COMPLETO

Euronews, in questa mappa ha voluto indicarei se gli attacchi siano stati mortali o meno. Le icone arancioni indicano gli attacchi letali, quelle rosse con numero limitato di vittime, mentre in blu gli attentati senza alcuna conseguenza mortale:





Il confronto con questa seconda mappa (che non contiene solo attacchi di stampo Isil) – fa capire quanto l’elenco di Trump sottovaluti notevolmente gli attacchi in Medio Oriente, a favore di quelli negli Stati Uniti e in Europa.



Visualizza il mappa completa

L’elenco divulgato dalla Casa Bianca contiene anche delle imprecisioni ortografiche (manca, ade esempio, una R a San Bernardino, e alcuni termini sono scritti male) denotando quanto sia stato scritto di fretta e, in ogni caso, almeno per quanto riguarda Euronews attenzione ce n‘è stata con la copertura mediatica completa di 57 attentati su 78.

IL TWEET DI UN PRODUCER DELLA CNN SUGLI ATTACCHI CHE, SECONDO TRUMP, NON AVREBBERO RICEVUTO ABBASTANZA ATTENZIONE DA PARTE DEI MEDIA

Da Beirut il presidente siriano Bashar Al Assad ha definito “incoraggianti” le dichiarazioni di Trump sulla lotta al terrorismo aggiungendo: “La priorità di combattere i terroristi, soprattutto l’Isil, è quello che abbiamo chiesto negli ultimi sei anni. Occorre aspettare, è ancora presto per aspettarsi risultati pratici”.