ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: Fillon si difende e contrattacca


Francia

Francia: Fillon si difende e contrattacca

François Fillon si difende, abbozza un “chiedo scusa” e passa al contrattacco. Il candidato dei “Republicains” di centro-destra alle Presidenziali si dice vittima di una campagna mediatica senza precedenti, ribadisce la legalità dell’assunzione di sua moglie come assistente parlamentare e dei suoi figli come consulenti, sottolinea di esser stato interrogato per cinque ore e di aver fornito tutte le informazioni agli inquirenti, dopodiché si rivolge ai giornalisti, ma come megafono, non come giudici:

“Non sta al sistema mediatico giudicarmi. Sta ai francesi decidere. La prima forma di coraggio in politica consiste nel riconoscere i propri errori. Collaborare con la propria famiglia in politica è una pratica ormai respinta dai francesi. Ciò che era accettabile, se non accettato, ieri non lo è più oggi. Lavorando con mia moglie e i miei figli ho privilegiato un rapporto di fiducia che oggi suscita sfiducia. È stato un errore. Mi dispiace molto, e presento le mie scuse ai francesi”.

“Il mio programma disturba il disordine stabilito”, ha poi insistito Fillon, tornando a denunciare quella che ritiene una campagna orchestrata per bloccare la sua candidatura.
Rispondendo poi a una domanda sull’intervista in cui la moglie affermava di non esser mai stata sua assistente, Fillon ha detto che la stessa giornalista britannica che la fece l’ha poi contattato dicendosi scioccata dal modo in cui quelle parole sono state estrapolate dal contesto. Ma la giornalista ha subito twittato una smentita, accusando Fillon d’aver detto il falso.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Regno Unito

Israele: Netanyahu a Londra chiede "fronte comune" contro l'Iran