ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Sci alpino, Mondiali in rampa di lancio a St. Moritz


gravity

Sci alpino, Mondiali in rampa di lancio a St. Moritz

Benvenuti a Gravity, il nostro settimanale dedicato agli sport invernali.

Kraft su tutti

Salto con gli sci: ad Oberstdorf, in Baviera, l’austriaco Stefan Kraft si aggiudica la gara di volo individuale uomini.

Secondo successo stagionale per lui, che si era già imposto nella località tedesca in occasione della Tournée dei Quattro Trampolini.

In gara, Kraft riesce a conservare cinque dei sette punti di margine sul tedesco Andreas Wellinger, autore della misura più lunga di giornata per effetto di un primo salto da 234,5 metri.

Può ritenersi soddisfatto anche il polacco Kamil Stoch, ancora una volta protagonista di salti che gli consentono di accaparrarsi il podio.

:::

La località svizzera di St. Moritz sarà il teatro di due settimane di gare per i Mondiali di sci alpino: eccovi una presentazione di coloro che saranno sicuramente a caccia di medaglie.

:::

Chi batterà Hirscher?

Per non sbagliare, si comincia con Marcel Hirscher: l’austriaco è sulla buona strada per alzare al cielo il sesto “globo di cristallo”.

Non c‘è dubbio che vorrebbe anche conservare il titolo mondiale in combinata, riprendersi lo slalom e, infine, aggiudicarsi il gigante, dopo le due medaglie d’argento nel 2013 e il 2015.

Uno dei suoi principali avversari sarà Alexis Pinturault, che ha vinto sette degli ultimi dodici slalom giganti, detiene il globo di cristallo e nutre anche ambizioni in super-G.

I francesi, del resto, stanno ancora inseguendo la prima vittoria in un evento importante, sia a livello di Campionato del Mondo che di Olimpiadi.

Tra i paletti, il pericolo principale per Marcel Hirscher si chiama Henrik Kristoffersen: il giovane norvegese è il campione uscente della Coppa del Mondo di slalom e ha già vinto questo inverno in Val d’Isère, Madonna di Campiglio, Adelboden, Wengen e Schladming.

In assenza di Aksel Lund Svindal, vittima di un infortunio al ginocchio sino al termine della stagione, un altro “attacco vichingo” dovrebbe essere rappresentato da Kjetil Jansrud.

Nelle gare di velocità, il campione olimpico del super-G dovrà difendersi dalle insidie portate da austriaci, italiani e francesi.

:::

Kjetil Jansrud sarà uno dei favoriti della gara regina, la discesa che si svolgerà sul Corviglia: analizza la pista per noi il miglior discesista transalpino, Adrien Theaux.

:::

L’analisi

“Questa è una pista piuttosto breve, si percorre in 1,40 minuti, mentre per una discesa media ci s’impiega da poco meno di 2 minuti sino a 2,30 minuti; la trovo un po’ corta, è un peccato per i Campionati del Mondo. Inoltre, è una pista estremamente collinare, non molto tecnica ed assai rigida, quindi devi essere un buon velocista, essendoci un sacco di parti pianeggianti. Non ci sono enormi difficoltà in tal senso, i pericoli sono rappresentati dai movimenti di pista, per cui si deve essere in sintonia col tracciato, altrimenti si può perdere rapidamente tempo. Infine, c‘è una buona partenza, con un rettilineo di circa 300 metri, s’arriva da 0 a 140 km / h in nemmeno sei secondi”.

:::

Chi sarà la regina dei Mondiali a St. Moritz? Mikaela Shiffrin, Lindsey Vonn, Ilka Štuhec, Sofia Goggia, Tessa Worley o Lara Gut? Quest’ultima ama la località dei Grigioni, dove si è rivelata al grande pubblico.

:::

Uno sguardo al passato

Non ha ancora 17 anni, il 2 febbraio 2008, quando prende il via la sua quarta gara in Coppa del Mondo.

In discesa col numero 32, l’enfant prodige Lara Gut fa registrare il miglior tempo ai vari intermedi.

Tuttavia, pur cadendo negli ultimi metri, taglia il traguardo al terzo posto, alle spalle di Tina Maze e Maria Holaus, che la sopravanza di pochissimo.

Ancora a St. Moritz, pochi mesi dopo, Lara firmerà la sua prima vittoria in Coppa del Mondo durante un super-G.

:::

Il super-G, martedì prossimo, sarà la gara d’apertura dei Campionati del Mondo.

Finisce qui questo numero di Gravity: andiamo negli Stati Uniti per la terza tappa del Red Bull Crashed Ice a St. Paul!

gravity

Sci, CdM: Goggia ancora a podio a Cortina, a Garmisch che gara di Hirscher!