ULTIM'ORA

Presidenziali francesi: Euronews fra i sostenitori dell'enfant prodige Emmanuel Macron

Nel suo meeting a Lione siamo andati a chiedere ai sostenitori di Emmanuel Macron cosa lo renda diverso dagli altri candidati

Lettura in corso:

Presidenziali francesi: Euronews fra i sostenitori dell'enfant prodige Emmanuel Macron

Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo andati a chiedere ai militanti di Macron che cosa rappresenta questo candidato.

Così una donna: “La modernità, il rinnovamento, la possibilità di prendere il meglio di ogni partito senza essere un partito. Ed è proprio questo che fa la sua forza”.

Laurence Haïm, ex corrispondente a Washington ed attuale portavoce del candidato Macron compara questa campagna con quella di Obama nel 2006: “È l’entusiasmo, il desiderio di rinnovamento nella vita politica, il desiderio di qualcosa d’altro, la demorazia patecipativa è questa la novità ed è questo che Macron mette in marcia assieme a tutti noi”.

Macron ha anche l’appoggio di pezzi da novanta del gotha socialista che lo hanno preferito al candidato “ufficiale” Benît Hamon, come il sindaco di Lione Gérard Collomb: “Tutto sta cambiando, bisogna che l’Europa si riunisca e perché questo accada, bisogna che la Francia abbia una voce forte, ma per avere questa voce forte bisogna che noi stessi siamo capaci di riformarci, per diventare esemplari”.

Così il nostro inviato: “Sconosciuto al grande pubblico appena due anni fa, Emmanuel Macron si presenta oggi come uno dei favoriti alle prossime presidenziali. Una traiettoria folgorante per quest’uomo di 39 anni che non è mai stato eletto e che vuole incarnare attraverso il suo movimento “In marcia” il rinnovamento, una nuova maniera di fare politica, sorpassando la dicotomia destra-sinistra”.