This content is not available in your region

Il governo romeno ritira il decreto salva-corrotti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Il governo romeno ritira il decreto salva-corrotti

<p>A seguito di protete di piazza come non si erano mai viste dopo la rivoluzione, il governo romeno ha annunciato il ritiro del <a href="http://it.euronews.com/2017/02/01/romania-migliaia-in-strada-contro-decreto-che-depenalizza-i-reati-di-corruzione">decreto che depenalizza i reati di corruzione e abuso d’ufficio</a> . </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">Over 170.000 people in Bucharest tonight. People from all over the country expected to join tomorrow. Maybe >25k <a href="https://twitter.com/hashtag/rezistam?src=hash">#rezistam</a><a href="https://twitter.com/hashtag/romaniaprotest?src=hash">#romaniaprotest</a> <a href="https://t.co/agAjDlxqsx">pic.twitter.com/agAjDlxqsx</a></p>— Andrei Cazacu (@AndreiCzc) <a href="https://twitter.com/AndreiCzc/status/827972700245225472">4 febbraio 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>“Non voglio dividere la Romania. La Romania non può essere divisa in due. Credo che il Paese, in questo momento, compresi i nostri elettori, sia spaccato in due, forse in più pezzi. Ed è l’ultima cosa che voglio”- ha detto il primo ministro socialdemocratico Sorin Grindeanu, travolto dalle polemiche dato che il decreto avrebbe salvato anche politici del suo partito sotto processo.</p> <p>Il capo del governo ha anche fatto sapere che questa domenica si terrà un consiglio straordinario per trovare il giusto modo di annientare gli effetti del decreto. <br /> Nelle piazze, i manifestanti, hanno subito iniziato a festeggiare. A Timisoara 25.000 persone si sono messe a cantare l’inno nazionale subito dopo aver saputo del passo indietro dell’esecutivo.</p>