ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Sarebbe un egiziano di 29 anni entrato con visto turistico l'attentatore del Louvre


Francia

Sarebbe un egiziano di 29 anni entrato con visto turistico l'attentatore del Louvre

Si chiamerebbe Abdallah, sarebbe nato in Egitto 29 anni fa e sarebbe arrivato con un volo da Dubai, all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle il 26 gennaio, l’uomo che stamattina ha attaccato col machete una pattuglia di guardia fuori dal Louvre urlando ‘Allahu Akbar’ e ferendo leggermente un militare. Gli inquirenti hanno tratto le informazioni dal suo Iphone7.

Incensurato, sarebbe dovuto ripartire domenica. Gravi le sue condizioni di salute: ferito al ventre dai colpi d’arma da fuoco sparati dai soldati, è finito sotto i ferri per ore.

Tanta la paura tra i lavoratori del museo e i visitatori. Ecco le testimonianze di tre ragazze: “Stavo lavorando, non ho visto niente, ho solo sentito i colpi, prima due, poi altri in fila isolati”;

“All’inizio ho pensato che si trattasse di fuochi d’artificio poi ho pensato siamo in Francia non può essere, sta succedendo qualcosa, ma non sapevamo cosa”.

“Spero che non avremo paura di venire a Parigi perché è una città stupenda. Poi quando vedi la gente, le persone e tutto il contesto pensi che sia anche un posto sicuro”.

Il Louvre, subito chiuso ed evacuato per precauzione, è rimasto chiuso per tutto il giorno.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Regno Unito

Maltempo: poca fornitura di ortaggi in tutta Europa