ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cisgiordania: completata l'evacuazione di Amona

Sgomberata anche la Sinagoga dove si erano asserragliati gli ultimi coloni dell'avamposto illegale

Lettura in corso:

Cisgiordania: completata l'evacuazione di Amona

Dimensioni di testo Aa Aa

Le forze di Polizia israeliane hanno completato lo sgombero di tutte le strutture dell’avamposto illegale ebraico di Amona in Cisgiordania, compresa la Sinagoga dove al suo interno si erano asserragliati un centinaio di ultrà del movimento dei coloni che rifiutavano di lasciare il luogo ed hanno dato vita a dei tafferugli con i reparti della polizia e della guardia di frontiera come estrema protesta contro lo sgombero dell’insediamento. Secondo fonti di polizia, contro gli agenti sono stati lanciati
dall’interno della sinagoga estintori, oggetti contundenti e liquidi irritanti. Almeno otto agenti sono rimasti feriti che si vanno ad aggiungere ai 24 dei giorni scorsi. Una quindicina le persone arrestate e circa 800 i giovani manifestanti allontanati All’evacuazione di Amona si è arrivati dopo mesi di trattative in seguito alla decisione presa dalla Corte Suprema a Gerusalemme nel 2014 che sanciva che questo avamposto illegale fosse stato costruito su terre private palestinesi in Cisgiordania.