ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Sudafrica: come salvare i leopardi


Sci-tech

Sudafrica: come salvare i leopardi

Almeno 1.200 figuranti si sono ritrovati in una cittadina a nord di Durban, Sudafrica, per la riunione degli Zulu; tutti indossavano autentiche pelli di leopardo oppure false pelli di fabbricazione cinese. Il gruppo animalista Panthera aveva distribuito le pelli artificiali anche se le restitenze sono state molte.

Il numero dei leopardi è diminuito per via della caccia illegale e per la sempre piu’ massiccia presenza dell’uomo nelle aree selvagge. Dai 1.500 e 2.500 leopardi vengono uccisi annualmente in Sudafrica per le necessità della tradizione. Gli ambientalisti sperano di diffondere la loro campagna per promuovere le pelli sintetiche.

FRED BERRANGE, fondatore del progetto di conservazione del leopardo: “Muoiono tantissimi leopardi. Purtroppo il leopardo non si riproduce come gli altri animali. Questo è il problema. Hanno un ciclo riproduttivo lento. Un leopardo in tempi favorevoli puo’ metetre in vita tre cuccioli, di questi tre cuccioli, forse uno sopravviverà e diventerà adulto ma avrà solo il 50 per cento di probabilità di raggiungere il suo primo compleanno”.

Gli ambientalisti di Panthera hanno donato circa 14000 finte pelli di leopardo ai membri della comunità tradizionale Shembe. Cosi’ la richiesta di vere pelli di animale è caduta del 50%. Un progetto lanciato nel 2013.

La nostra scelta

Prossimo Articolo

Sci-tech

Il robot sale in cattedra