ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Screen Actors Guild Awards: premi appena dati a Los Angels

Lettura in corso:

Screen Actors Guild Awards: premi appena dati a Los Angels

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Presidente degli USA continua a incassare critiche.

Il Presidente degli USA continua a incassare critiche. Capita anche alla premiazione della 23esima edizione degli Screen Actors Guild Awards appena celebrata a Los Angeles. La messa al bando dei viaggiatori musulmani dal paese potrebbe essere un boomerang per l’amministrazione Trump. Gli attori non ci stanno. Portavoce si fa il giovane Ashton Kutcher.

ASHTON KUTCHER, attore: “Buonasera agli amici e colleghi del SAG-AFTRA e a tutti coloro che sono a casa o negli aeroporti e fanno parte della mia America. Voi siete dei nostri e siete i benvenuti!”

“Hidden Figures” di Theodore Melfi, tradotto in Italia con
“Il diritto di contare”, ha vinto come miglior “ensemble” di
attori. Nel plot tre donne di colore, esperte matematiche, svolgono un ruolo importante nella corsa dell’uomo nello spazio.

Le attrici Taraji P. Henson, Octavia Spencer e Janelle Monae interpretano tre esperte matematiche che svolgono un ruolo importante alla NASA, nella corsa dell’uomo nello spazio. Il film è ancora in alto nella classifica del botteghino a stelle e strisce.

Nessuna sorpresa per Emma Stone che incassa il premio della migliore attrice per il ruolo nel musical romantico “La La Land”.

EMMA STONE, attrice: “Siamo in un momento molto difficile nel mondo e nel nostro paese, ci sono cose che non si possono scusare, cose spaventose. Bisogna agire, sono molto grata per il fatto di far parte di un gruppo di persone che ci tengono a riflettere sulla società”.

Emma Stone e Ryan Gosling interpretano in “La La Land” la coppia di una aspirante attrice e un jazzista che s’innamorano a Los Angeles. Il film ha vinto sette Golden Globe, tra cui Miglior Film e Miglior Regista (Damien Chazelle) e ha ricevuto 14 Nomination agli Oscar.

Denzel Washington ha vinto come miglior attore del suo “Barriere” che ha pure diretto.

In “Barriere” Washington interpreta un ex giocatore di baseball che lotta per provvedere alla sua famiglia. Viola Davis, che interpreta la moglie del protagonista, ha vinto il premio del ruolo di supporto. Il film ha avuto quattro nomination agli Oscar per la miglior sceneggiatura, miglior film, e ruoli di recitazione.

Il nutrito gruppo di attori iscritti al sindacato – che sono poi
anche i membri dell’Accademy of Motion Picture Arts and Sciences
che votano per gli Oscar – quest’anno ha voluto rimediare al
torto fatto lo scorso anno ai colleghi di colore, un fatto che
aveva portato alla famigerata polemica degli “Oscar troppo
bianchi”.