ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Enrique Peña Nieto: "Il Messico non pagherà nessun muro"

La risposta, l’ennesima, di Enrique Peña Nieto a Donald Trump non ha tardato a venire.

Lettura in corso:

Enrique Peña Nieto: "Il Messico non pagherà nessun muro"

Dimensioni di testo Aa Aa

La risposta, l’ennesima, di Enrique Peña Nieto a Donald Trump non ha tardato a venire. “Il Messico non pagherà nessun muro”. Lo ha ribadito il Presidente messicano dopo l’annuncio del nuovo inquilino della Casa Bianca che ha firmato i decreti attuativi per la costruzione di un muro di separazione al confine meridionale degli Stati Uniti.

“Mi rammarico e disapprovo la decisione degli Stati Uniti di continuare la costruzione di un muro che da anni, ben lungi dall’unirci, ci divide. Il Messico non crede nei muri. L’ho detto più e più volte: il Messico non pagherà nessun muro” ha affermato Peña Nieto in un messaggio televisivo.

Lungo il confine tra Usa e Messico già da un ventennio esiste, a tratti, una barriera di separazione in griglie di metallo, finalizzata a fermare l’attraversamento illegale della frontiera. Un fenomeno che per altro è drasticamente diminuito negli ultimi 15 anni (1,676,438 persone bloccate nel 2000 a fronte delle 415,816 del 2016).

Nonostante la determinazione di Trump, la costruzione del muro, il cui costo sarebbe stimabile in termini di diversi miliardi di dollari, potrebbe non cominciare mai, dovendo comunque passare dall’approvazione del Congresso.