ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Turismo sì, ma eco-sostenibile. A Madrid via al FITUR con i reali di Spagna


Business

Turismo sì, ma eco-sostenibile. A Madrid via al FITUR con i reali di Spagna

Con un occhio ai viaggi sostenibili e l’Argentina come ospite di onore, il re di Spagna Felipe VI e la regina Letizia hanno inaugurato la 37a edizione del FITUR, la Fiera Internazionale del Turismo di Madrid.


_L’inaugurazione del Salone, alla presenza dei reali di Spagna. Per l’occasione la compagnia Iberia ha regalato a Felipe VI una foto del nonno, nell’atto di inaugurare il primo collegamento aereo fra Madrid e Barcellona _


Su Twitter alcune immagini dello stand dell’Argentina, ospite d’onore di questa edizione

“Di circa 240 milioni di euro le entrate che dovrebbe portare a Madrid la seconda più importante fiera del turismo al mondo, dopo quella di Berlino – dice l’inviato di euronews, Carlos Marlasca -. La prima giornata è stata segnata da una frenetica attività degli addetti ai lavori, gli unici a cui per ora è consentito l’accesso. Per il pubblico, le porte si apriranno solo sabato e domenica”.

Il 2017 anno del turismo sostenibile

A segnare questa edizione è la coincidenza con l’Anno internazionale del turismo sostenibile, proclamato dalle Nazioni Unite per sollecitare la diffusione di pratiche ecologiche, in un settore che sempre più pesa su economia e salute del Pianeta.

Segretario generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, a parlarci degli obiettivi del FITUR 2017 è Taleb Rifai. “Il principale è valutare la portata che ha oggi il turismo – ci dice – e, allo stesso tempo, destare una consapevolezza sulle sue ricadute. L’importanza acquisita nel mondo di oggi da viaggi e turismo sfugge ancora alla percezione di molti”. “Il secondo obiettivo, altrettanto importante – prosegue Rifai -, è capire come indirizzare il crescente peso del turismo, al fine di trasformarlo in motore positivo per le popolazioni del mondo e per il pianeta”.


Su Twitter la sintesi degli organizzatori: “Non è intelligente ciò che non è sostenibile”

Dalla scelta delle destinazioni a quella di strutture eco-friendly, il “turismo sostenibile” ha sedotto nel 2016 il 12% dei viaggiatori internazionali. Un valore pari già a cinque volte quello del 2014-2015, ma che ancora non basta alle Nazioni Unite: traguardo auspicato per quest’anno è un ulteriore incremento di un terzo, rispetto ai numeri del precedente.