ULTIM'ORA

Non tutti i russi amano Trump

Non tutti i russi sono così felici che Donald Trump sia il nuovo presidente degli Stati Uniti… Questi sostenitori del tycoon erano riuniti in un bar per festeggiare la vittoria di…

Lettura in corso:

Non tutti i russi amano Trump

Dimensioni di testo Aa Aa

Non tutti i russi sono così felici che Donald Trump sia il nuovo presidente degli Stati Uniti… Questi sostenitori del tycoon erano riuniti in un bar per festeggiare la vittoria di Trump. Il loro entusiasmo è evidente.

Ma la maggior parte dei russi è invece scettica riguardo i cambiamenti nei rapporti Russia-Stati Uniti con l’avvento della nuova amministrazione.
Ecco le voci di alcuni passanti per le strade di Mosca: “Gli americani si mantengono sempre fedeli alla loro politica. Penso che probabilmente ci sarà un ravvicinamento ad alti livelli ma loro continueranno a comportarsi nello stesso modo”. “Negli Stati Uniti il presidente non decide per tutti. Sono molti i sistemi che contribuiscono a creare l’equilibrio e il controllo. Di sicuro lui avrà la sua influenza ma l’attitudine generale nei nostri confronti sarà sempre la stessa”.

Durante una conferenza stampa mercoledì, il ministro degli Esteri russo, Lavrov, ha nuovamente respinto le accuse di ingerenze della Russia nella Politica americana: “Un bel gruppo di leader dei Paesi alleati degli Stati Uniti
si è schierato apertamente per Hillary Clinton. Angela Merkel la supportava attivamente, così come Francois Hollande, Theresa May e altri capi di stato europei. In più oltre all’aperto sostegno per Hillary Clinton, non hanno mai esitato a demonizzare Trump”.
Questa secondo Lavrov è stata la vera ingerenza nella politica degli Stati Uniti, quella dei leader europei. Non certo, secondo quanto ha dichiarato, quella della Russia e ha nuovamente definito le accuse rivolte a Mosca di aver favorito Trump alle presidenziali attraverso attacchi hacker, “infondate e calunniose”.