ULTIM'ORA

Matt Damon promuove a Davos Water.org, acqua potabile in tutto il mondo

Nella prima giornata del Forum Mondiale dell’Economia l’attore Matt Damon si è recato a Davos per promuovere Water.

Lettura in corso:

Matt Damon promuove a Davos Water.org, acqua potabile in tutto il mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella prima giornata del Forum Mondiale dell’Economia l’attore Matt Damon si è recato a Davos per promuovere Water.org#, il fondo da lui creato per risolvere il problema della distribuzione di acqua potabile nel mondo. Un problema che possiamo risolvere nel corso della nostra vita ha assicurato. Si è anche pronunciato sul prossimo Presidente statunitense Donald Trump in questi termini:

“Non so quanto tempo ed energie abbia dedicato effettivamente ad opere di filantropia nel mondo e credo dunque che gli si debba dare il beneficio del dubbio. In fin dei conti il nostro lavoro non dipende da dove tira il vento della politica, dobbiamo semplicemente andare avanti a fare quello che facciamo” ha detto Demon.

La fondazione di Damon punta a raggiungere i 55 milioni di dollari per assicurare finanziamenti di progetti che portino acqua potabile nei Paesi in via di sviluppo.

Molto più del beneficio del dubbio è quanto accordato a Donald Trump, senza troppe sorprese, dal suo Senior Advisor Anthony Scaramucci. Definito addirittura l’ultima grande speranza per un approccio globale ai problemi internazionali:

“Il Presidente Trump potrebbe essere l’ultima, grande speranza della globalizzazione perchè si concentra sui problemi che dobbiamo risolvere all’interno degli Stati Uniti per poter creare un mercato più fiorente” ha detto.

L’inviata di euronews nella località delle Alpi svizzere, Sarah Chappell: “Nel primo giorno del World Economic Forum le delegazioni si sono concentrate sugli equilibrii geopolitici del mondo di oggi. Il secondo giorno prende il via con una tavola rotonda dedicata al multiculturalismo gestita dalla giornalista di euronews Isabel Kumar. Seguite il nostro speciale durante tutta la mattinata”.