ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Trump: "non sono ricattabile"


USA

Trump: "non sono ricattabile"

Dopo l’autodifesa su twitter il nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, sfrutta l’occasione della prima conferenza stampa a pochi giorni dall’insediamento, per prendere le distanze dalle ultime rivelazioni sul suo conto.

In allegato alla relazione degli 007 sul ruolo degli hacker russi nella campagna elettorale, i principali media americani tra cui la Cnn, hanno infatti diffuso nelle ultime ore il contenuto di un “dossier” su Trump, consegnato all’Fbi lo scorso dicembre dal senatore repubblicano McCain.

A redigere il rapporto di 35 pagine, secondo il Wall Street Journal sarebbe stato Cristopher Steele, 52 anni, un passato da ex agente dei servizi segreti britannici e adesso direttore di una societa’ privata di intelligence basata a Londra, la Orbis Business Intelligence.

All’interno, ci sarebbero rivelazioni “compromettenti” anche sulla vita privata di Trump, che se verificate, renderebbero ricattabile il presidente. Soprattutto sarebbero emersi dettagli sulla natura dei rapporti con Mosca, determinati da scambi di favori non solo di natura commerciale, ma anche di tipo sessuale.

Affermazioni definite “notizie false” dal presidente su twitter,come poi ribadito successivamente in conferenza stampa durante la quale Trump non si è risparmiato l’attacco diretto ai giornalisti. E’ il caso della lite con un giornalista della Cnn, dal quale il presidente eletto non ha voluto accettare la domanda.

La Cnn insieme a Buzzfeed, che hanno pubblicato i dettagli sul dossier, sono stati l’oggetto delle critiche di Trump durante il suo intervento.Tra gli argomenti affrontati nel corso della conferenza, anche la questione del muro da costruire al confine con il Messico, il tema del conflitto d’interessi e l’abrogazione della riforma “Obamacare”.

Per i servizi segreti Usa, i russi potrebbero avere materiale imbarazzante su Trump

USA

Per i servizi segreti Usa, i russi potrebbero avere materiale imbarazzante su Trump