ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Disoccupazione stabile in Europa. In Italia cresce quella giovanile


economia

Disoccupazione stabile in Europa. In Italia cresce quella giovanile

Il tasso di disoccupazione nell’eurozona resta a novembre ancora ai minimi dal luglio 2009, stabile al 9,8% dal mese precedente. Di un decimo di punto il miglioramento nel complesso dell’Unione Europea, con una flessione che, in entrambi i casi, si attesta sullo 0,7% su base annua. Paesi più virtuoso la Repubblica Ceca, con un tasso di disoccupazione al 3,7%, seguito dalla Germania al 4,1%. Maglia nera la Spagna e la Grecia, rispettivamente al 19,2% e 23,1%.

I dettagli nel comunicato dell’Eurostat

Italia sostanzialmente stabile. Cresce la disoccupazione giovanile

Per l’Italia l’Istat rileva per lo stesso periodo un quadro sostanzialmente stabile, con una stima degli occupati in lieve crescita rispetto a ottobre e un tasso di disoccupazione in leggero aumento all’11,9%. Il contemporaneo aumento delle due componenti è imputabile al fatto che nello stesso periodo si è anche registrata una flessione dello 0,7% degli inattivi fra i 15 e i 64 anni. Più marcato invece l’incremento della disoccupazione giovanile, che sale al 39,4%, in aumento dell’1,8% dal mese precedente.

Qui i dettagli nel comunicato dell’Istat

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo

economia

Usa: disoccupazione al 4,7% a dicembre, creati 156.000 posti