ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Presidenziali americane: l'elezione di Trump la grande sorpresa del 2016


review

Presidenziali americane: l'elezione di Trump la grande sorpresa del 2016

La vittoria di Donald Trump alle presidenziali americane ci ha colti tutti di sorpresa.
Anche la sfidante Hillary Clinton, data per favorita fino alla fine dai sondaggi.

“Ho appena ricevuto una telefonata da Hillary Clinton, si è congratulata, si è congratulata soprattutto con voi . È arrivato il momento per l’America di curare le ferite di questa divisione. È tempo per l’America di ritrovare l’unità”.

Un cambiamento di tono considerevole rispetto ai toni della campagna elettorale, dove Donald Trump ha definito Hillary Clinton come cattiva. Gli scambi di battute durante la campagna elettorale sono stati in alcuni casi esilaranti:

Nel secondo dibattito televisivo i due sfidanti se le sono date verbalmente di santa ragione:

“Meno male che qualcuno come Donald Trump non è responsabile della giustizia di questo Paese”.

“Altrimenti tu saresti in prigione”.

Donald Trump ha ritenuto che tutti i media gli fossero contro e non ha misurato le parole per denunciarlo.
L’affaire delle mail inviate da un server privato quando Hillary era segretario di Stato, così come il sexgate che coinvolse il marito Bill Clinton, sono stati usati da Trump in campagna elettorale per screditare l’avversaria.

“È in corsa per le presidenziali, elezioni che a molti sembrano truccate.
Truccate anche grazie a media corrotti, che pubblicano notizie false per favorire l’elezione di Clinton”.

Intanto il server del Comitato nazionale democratico (DNC) è piratato da hacker russi, (il DNC è l’organo di governo del Partito Democratico negli Stati Uniti e si occupa tra le altre cose anche di organizzare la Convention da cui esce il candidato “presidenziale”: http://www.valigiablu.it/wikileaks-clinton-putin/).

“Mi interrogo sulla veridicità dei report.
Non abbiamo mai avuto un avversario straniero coinvolto nel nostro processo elettorale,grazie agli hacker che hanno piratato il server del Comitato nazionale democratico. Non abbiamo mai avuto un candidato alla presidenza che chiede ai russi di continuare a piratare il sistema”.

Accuse ridicole, secondo Putin, che denuncia una manovra per distrarre l’attenzione degli elettori americani dai problemi reali come la violenza delle forze dell’ordine e il debito.

Vladimir Putin:

“C‘è qualcuno che ritiene seriamente la Russia capace di influenzare la scelta del popolo americano? L’America non è una repubblica delle banane. Gli Stati Uniti sono una grande potenza, qualcuno mi corregga se mi sbaglio”.

L’esito delle elezioni lascia sconcertati i democratici.

Hillary onorerà il vincitore solo il giorno dopo

“Il nostro Paese è più diviso di quanto pensassimo, eppure io credo negli americani: Donald Trump sarà il nostro presidente, dobbiamo dargli la chance di governare”.

Dopo l’arrivo alla Casa Bianca di Barack Obama, gli americani hanno fatto una scelta di campo netta.

L’elezione di Donald Trump resta di fatto la grande sorpresa di questo 2016.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

review

Brexit, la scommessa persa dall'Europa