ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Iraq, prosegue la battaglia per liberare Mosul


Iraq

Iraq, prosegue la battaglia per liberare Mosul

Donne, bambini, anziani. Sono centinaia le persone che stanno lasciando le loro abitazioni o che restano in attesa di andarsene. Siamo a Mosul in Iraq dove lentamente prosegue l’avanzata delle forze lealiste irachene, che hanno ripreso l’offensiva nel tentativo di strappare all’Isil la sua roccaforte.

Dopo una sosta di due settimane i combattimenti ora si sono spostati nel quartiere di Quds, nella parte est della città, oltre che nel settore nord dove, secondo quanto riferito dal generale Najim al Juburi, comandante dell’offensiva, le forze governative sono riuscite a sbarrare la strada utilizzata dagli jihadisti per i rifornimenti.

“C‘è stato uno scontro a fuoco nella zona dove ho sempre vissuto, ci racconta quest’uomo. Abitavo nel quartiere Tahrir dove erano in corso scontri tra truppe irachene e militanti dell’Isil. Sono fuggito da li e sono venuto a Kukjali. Abbiamo avuto solo il tempo di prendere i nostri vestiti e basta.”

Intanto nei cieli dell’Iraq, gli aerei della Coalizione internazionale, guidata dagli Stati Uniti cercano di individuare le possibili postazioni dell’Autoproclamato stato islamico, da colpire. Nell’ambito di questa nuova, massiccia offensiva sono stati bombardati tutti i ponti sul fiume Tigri, allo scopo di isolare i terroristi del Califfato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Siria: la tregua tiene, ma resta fragile