ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

John Kerry: ecco perché gli Usa non hanno posto il veto sulle colonie ebraiche

Nel suo ultimo discorso il segretario di Stato dice: dovevamo lanciare un segnale a favore della soluzione a 2 stati

Lettura in corso:

John Kerry: ecco perché gli Usa non hanno posto il veto sulle colonie ebraiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel suo ultimo discorso da segretario di Stato, John Kerry ha evocato la politica estera degli Stati uniti in medioriente, spiegando perché Washington non ha posto il veto sulla recente risoluzione del Consiglio di sicurezza contro la colonizzazione ebraica nei territori palestinesi. L’obiettivo era quello di sostenere la soluzione a due Stati:

Se facciamo sul serio nel sostenere la soluzione a due Stati è ora di cominciare a metterla in pratica, di cominciare il processo di separazione. Ciò potrebbe fare una grossa differenza, salvando la soluzione a due stati e facendo crescere la fiducia dei cittadini di entrambi i campi su basi più solide.

Del resto, ha detto il segretario di stato il testo non minacciava la sicurezza di Israele. Non farla passare avrebbe invece ostacolato il percorso della pace:

_ Dobbiamo proporre una soluzione giusta, concordata e realistica alla questione dei rifugiati palestinesi , contando ovviamente sull’assistenza internazionale, includendo compensi, opzioni e sostegno nel cercare soluzioni di ricollocamento e tutte le misure necessarie per rendere operativa la soluzione due popoli due stati._

Oggi, ha detto Kerry, temiamo che in Israele prevalga la volontà di imporre la soluzione a uno Stato, la stato di Israele, che va contro i principi difesi dagli americani e potrebbe creare le condizioni per sempre maggiore violenza.