ULTIM'ORA

Lettura in corso:

George Michael: fra i fans che rendono omaggio a un amico più che a un'icona


Regno Unito

George Michael: fra i fans che rendono omaggio a un amico più che a un'icona

È un via vai continuo di fan in lacrime davanti alle due residenze di George Michael nel villaggio di Goring-on-Thames, nel Sud Oxfordshire, di fronte alla casa di campagna del cantante, dov‘è morto a 53 anni, e nel quartiere di Highgate, a nord di Londra.

Portano fiori, biglietti, qualche candela, fino davanti alla porta dell’abitazione dove viveva la popstar quando si trovava nella capitale britannica. C‘è chi lascia lunghe lettere in cui ricorda come le celebri canzoni dell’ex Wham gli abbiano cambiato la vita. Tanta tristezza nelle parole dei fan, ma anche qualcosa di diverso dai soliti fenomeni di fanatismo: riconoscenza.

Dice una ragazza: “Sono cresciuta con lui. Erano canzoni per tempi cattivi e tempi belli. È questo che mi ha portato qui oggi per dire, “grazie George per la musica”, lo ascoltavamo in auto”.

Un giovane aggiunge: “La musica di George Michael ti tirava su. Canzoni come Wake me up before you go go e Club Tropicana sono simboli degli anni ’80. Per questo la notizia di oggi è così triste”.

Fra i tributi anche quelli della politica. Uno dei più sentiti quello della premier scozzese
Nicola Sturgeon, che ha ricordato come la musica di George Michael fosse stata la colonna sonora dei suoi anni da adolescente.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Papa: il mondo odia i cristiani, oggi la stessa crudeltà subita da primi martiri