This content is not available in your region

Ritorno alla guerra fredda fra Washington e Mosca

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Ritorno alla guerra fredda fra Washington e Mosca

<p>“Rinforzare ed espandere la capacità nucleare del Paese perché il mondo capisca”. Non sono frasi prese da un libro di storia sulla Guerra Fredda, ma le ultime dichiarazioni del presidente-eletto Donald Trump . Un messaggio che il prossimo inquilino della Casa Bianca ha espresso attraverso le reti sociali e che giunge poco dopo la dichiarazione del suo omologo russo, Vladimir Putin, che ha esortato le forze armate a rafforzare il potenziale nucleare del Paese.</p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="en"><p lang="en" dir="ltr">The United States must greatly strengthen and expand its nuclear capability until such time as the world comes to its senses regarding nukes</p>— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) <a href="https://twitter.com/realDonaldTrump/status/811977223326625792">December 22, 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>Putin ha detto che le forze strategiche convenzionali debbono essere portate a un nuovo livello qualitativo che permetta di neutralizzare qualsiasi minaccia contro la Russia. </p> <p>Così Putin: “Possiamo affermare senza dubbio che oggi siamo più più forti di un qualsiasi aggressore potenziale. Detto questo, se ci rilassiamo anche solo per un attimo, le cose potrebbero cambiare”. </p> <p>Lo scorso luglio la Nato ha approvato il disiegamento di quattro battaglioni multinazionali fino a 1000 uomini ciascuno in Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia di fronte a un possibile attacco russo.</p>