ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ricevuta dal presidente turco Erdogan piccola Bana Alabed, simbolo della città-martire di Aleppo


Siria

Ricevuta dal presidente turco Erdogan piccola Bana Alabed, simbolo della città-martire di Aleppo

Aveva commosso il mondo con i suoi pensieri che la madre, insegnante d’inglese, aveva tradoto in inglese su twitter e adesso la piccola Bana Alabed, la bambina di 7 anni che è riuscita a fuggire da Aleppo assieme alla sua famiglia ha incontrato il presidente Recep Tayyip Erdogan. Un’operazione simpatia che l’uomo forte di Ankara ha fortemente voluto anche per migliorare la sua immagine di uomo duro.

La piccola spiega di aver voluto lasciare dei messaggi per gli altri bambini di Aleppo. Di aver usato la rete sociale per far capire a tutto il mondo la situazione dei bambini nella città bombardata.

La popolarità della piccola è cresciuta in modo rapidissimo tanto che sulla rete si sono moltiplicati i suoi sostenitori, ma anche chi sostiene che il suo account sia un fake.

Fra le accuse quella di commenti troppo sofisticati e analisi troppo puntuali. La bimba si è mostrata abbastanza a suo agio di fronte alle telecamere.

Fermate la guerra, vogliamo la pace, come farò a diventare un’insegnante come mia madre. Il mio sogno morirà con le bombe”, invocava la piccola Bana.

Bana e la famiglia sono arrivati con un autobus dalla città parzialmente evacuata ad appena 50 chilometri dal confine turco.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Federazione russa

La Russia dà l'addio a Karlov