ULTIM'ORA

Messico: decine di vittime al mercato dei fuochi d'artificio

Si indaga sulle cause delle esplosioni a Tultepec

Lettura in corso:

Messico: decine di vittime al mercato dei fuochi d'artificio

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono più di 30 i morti per la serie di esplosioni avvenuta nel mercato dei fuochi d’artificio di Tultepec, a 50 km da Città del Messico.
Ma altre 30 persone risultano ancora disperse e oltre settanta sono i feriti, tra cui donne e bambini.
La procura indaga sulle cause della tragedia. I testimoni descrivono una scena simile a un bombardamento bellico.

“Eravamo nella zona dei bagni – racconta Federico Juarez – quando c‘è stato uno scoppio in un negozio alla fine della fila, poi una serie di esplosioni una dopo l’altra e tanta gente ha cominciato a cadere. Le persone correvano e molte cadevano. E pezzi di cemento e mattoni hanno cominciato a piovere sulla strada.”

L’incendio ha provocato una colonna di fumo alta due chilometri. Per soccorrere i feriti e spegnere le fiamme sono intervenuti pompieri, protezione civile, ma anche esercito, marina e polizia.

L’economia di Tultepec, città di 100 mila abitanti, si basa in gran parte sulla produzione e sul commercio del materiale pirotecnico. In questi giorni, per i festeggiamenti di Natale e di fine anno, si prevedeva la vendita di 100 tonnellate di fuochi d’artificio.