ULTIM'ORA

Croazia: raggiungono l'Europa stipati in un furgone, polizia salva 62 migranti

35 persone sono state ricoverate in ospedale a Novska per avvelenamento da monossido di carbonio e ipotermia

Lettura in corso:

Croazia: raggiungono l'Europa stipati in un furgone, polizia salva 62 migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

Tentavano di raggiungere il nord Europa stipate all’interno di un furgone. 35 persone provenienti da Afghanistan e Pakistan sono state ricoverate in Croazia per avvelenamento da monossido di carbonio e ipotermia.

Sul furgone, con targa britannica, viaggiavano 62 migranti. Chi non ha bisogno di cure è stato trasferito in un centro di identificazione. Due cittadini bulgari sono stati arrestati.

“Stiamo parlando di persone che sono entrate illegalmente in Croazia – dice il ministro degli Interni, Vlaho Orepic – Dopo che avranno ricevuto tutte le cure, saranno rimandati nei loro Paesi d’origine”.

Nessuno è in pericolo di pericolo di vita, ma probabilmente sarebbero tutti morti se il furgone non fosse stato fermato dalla polizia a Novska, al confine con la Bosnia. Si ritiene che il gruppo sia entrato illegalmente in Croazia attraverso la Serbia e che foss in viaggio verso l’Austria e la Germania.