ULTIM'ORA

TODO: Add variables

Usa 2016: i grandi elettori voteranno per Trump?

Infervono i preparativi per l’investitura del 45 esimo presidente degli Stati Uniti, che si terrà il prossimo 20 gennaio.
Ma dopo la boutade di qualche grande elettore, che ha dichiarato di non votare per Trump, ombre nere si addensano sulla Casa Bianca.

Ricordiamo che l’elezione del presidente americano è indiretta, lo scorso 8 novembre gli americani hanno eletto i grandi elettori, cui spetterà la scelta finale questo lunedì.
Il sistema è complesso e risale al 1787.

I grandi elettori hanno l’obbligo morale di votare per il presidente eletto ma non hanno l’obbligo giuridico del vincolo di mandato. Eccezione fatta solo per alcuni Stati.

Tra i due contender alla Casa Bianca, chi raggiunge la soglia minima di 270 grandi elettori vince.

L’esito del voto dell’8 novembre ha assegnato 231 grandi elettori a Hillary Clinton e 306 a Trump.

Trump non si lascia suggestionare.

“Fra quattro anni faremo ancora meglio”.

Gli Stati Uniti ancora sotto shock, non riescono a riprendersi dallo tsunami Trump e molte star della musica e del cinema si sono spese in queste ultime ore per chiedere ai grandi elettori di non votare per il tycoon newyorchese.

Dal 1787, solo 82 grandi elettori non hanno rispettato l’obbligo morale di votare per il candidato designato dal partito.

A più voci, gli avversari di Trump chiedono che si proceda un riconteggio dei voti.
Qualcono avanza anche l’ipotesi di cambiare il sistema elettorale.

Ricordiamo infatti che il voto popolare ha premiato Clinton, che ha preso circa 1 milione e mezzo di voti in più rispetto a Trump.

Altri No Comment