ULTIM'ORA

Lettura in corso:

La battaglia di Aleppo è finita


Siria

La battaglia di Aleppo è finita

Tacciono i cannoni ad Aleppo, mentre centinaia di profughi si mettono in marcia per uscire dai quartieri orientali.

È stato raggiunto l’accordo per consentire l’evacuazione dei civili ma anche la partenza dei combattenti ribelli, a cominciare dai feriti.

L’ambasciatore russo presso l’Onu Vitaly Churkin ha detto che siccome l’esercito regolare siriano ormai controlla tutta la zona, parlare di tregua in realtà è improprio.

Vitaly Churkin :

Le attività militari ad Aleppo est sono cessate. E dunque ora non è più questione di scegliere fra la battaglia o le operazioni umanitarie. Ora è arrivato il momento di concentrarsi sulle iniziative concrete di aiuto.

Da Parigi, il sindaco di Aleppo est Brita Hagi Hasan ha commentato:

L’accordo include i gruppi di combattenti e i civili di Aleppo. È mia responsabilità incoraggiare questa iniziativa, ma sfortunatamente ci sono poche garanzie che queste persone non vengano massacrati dal regime.

Comunque il trasferimento si svolgerà sotto la supervisione della Croce rossa internazionale.

Nelle ultime ore sono circolate notizie di atrocità e di caos. Secondo l’Onu Damasco avrebbe sistematicamente bloccato ogni tentativo di verifica.

Questo il primo commento del dipartimento di stato americano: anche se il cessate il fuoco tiene, non significa che il bagno di sangue in Siria è finito. E c‘è ancora tutto l’aspetto politico da affrontare.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Polonia

Polonia: Kaczynski minaccia "metteremo un po' di ordine nell'opposizione"