ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gert Wilders condannato per discriminazione


Paesi Bassi

Gert Wilders condannato per discriminazione

Geert Wilders farà appello contro la sua condanna per discriminazione.

Le accuse derivano da quanto disse in un comizio elettorale del 2014.

In quell’occasione, il parlamentare della destra xenofoba incitò la folla a gridare lo slogan :

Meno marocchini nei Paesi Bassi!

Con Gert Wilders a concludere poi:

Ce ne occuperemo noi.

Leggendo la sentenza, il Presidente della Corte Hendrik Steenhuis ha detto che

Nessuno è al di sopra della legge.

Wilders aveva premeditato di proferire parole offensive, insultando tutti i cittadini di origine marocchina presenti nel paese.

Wilders ha reagito con un video su Youtube definendo la sentenza una pazzia, che limita la libertà di parola di tutti gli olandesi.

https://www.youtube.com/watch?v=8_Vn_uHZvRw

È la prima volta che Wilders viene legalmente condannato per le sue dichiarazioni. Ma le sue opinioni contro l’Islam gli sono valse minacce e lo costringono a vivere sotto protezione continua da un decennio.

Il primo ministro olandese Mark Rutte , il cui governo, di minoranza vive con l’appoggio esterno del Partito della libertà di Wilders, ha detto che né lui né il suo partito sono pronti a governare in coalizione con Wilders a meno che non ritiri i suoi commenti.

I sondaggi in vista delle elezioni politiche di marzo indicano che il Partito della libertà di Wilders supera in consensi, i liberali conservatori di Rutte.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Corea

Corea del Sud: le donne dello scandalo