ULTIM'ORA

Matteo Renzi congela dimissioni fino all'approvazione dpef

Sergio Mattarella convince premier dimissionario a restare fino all'approvazione della legge di bilancio

Lettura in corso:

Matteo Renzi congela dimissioni fino all'approvazione dpef

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è voluta una giornata intera, ma alla fine ce l’ha fatta il presidente Sergio Mattarella a convincere il segretario Pd a congelare le dimissioni da premier fino all’approvazione della legge di bilancio.

La Finanziaria va approvata entro il 31 dicembre. Altrimenti scatta l’esercizio provvisorio, un provedimento, per un massimo di quattro mesi, che vincola il governo solo a gestire mese per mese l’ordinaria amministrazione con poteri ridotti in termini di spesa e investimenti.

Una situazione delicata per un paese alle prese con la crisi delle banche e le minacce dei mercati e con un debito pubblico di oltre 2.200 miliardi

La legge dovrebbe essere approvata in pochi giorni, ma non c‘è sicurezza. Renzi, dopo la sconfitta delle urne avrebbe voluto mollare subito per ricostruire la sua immagine e decidere cosa fare, ma alla fine ha deciso di piegarsi alla ragion di Stato e adesso inizia anche il totopremier con nomi, come il ministro delle finanze Padoan, in pole position.