ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Russia: Fsb uccide Rustam Aselderov, numero uno dell'Isil nel Caucaso


Daghestan

Russia: Fsb uccide Rustam Aselderov, numero uno dell'Isil nel Caucaso

I servizi di sicurezza russi, Fsb, rivelano di aver ucciso il leader dell’Isil nel Caucaso del Nord.

Rustam Aselderov, noto anche come Abu Mohammad al-Qadari, è stato scoperto in Daghestan insieme ad altri quattro miliziani, tutti uccisi durante il blitz.

L’uomo aveva giurato fedeltà all’Isil nel dicembre 2014, diventando il primo leader dello Stato islamico nel Caucaso. Da allora, il suo gruppo ha rivendicato una serie di attacchi, tra cui quello del 2013 nella città di Volgograd che provocò la morte di 34 persone.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

USA

California: fiamme al rave party, c'era un'indagine in corso sul magazzino