ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Incendio Oakland: proseguono ricerche, ancora incerto il numero delle vittime


USA

Incendio Oakland: proseguono ricerche, ancora incerto il numero delle vittime

A Oakland alcune decine di persone si sono riunite in una chiesa per pregare in memoria delle vittime dell’incendio al rave party, e perché altri dei dispersi possano essere ritrovati in vita.
Momenti di commozione, in una comunità che non si aspettava un incidente del genere in quel vecchio magazzino, che negli ultimi anni veniva usato come studio artistico:

“È una tragedia, tanti giovani che erano usciti per divertirsi un po’ e si sono ritrovati nel posto sbagliato e nel momento sbagliato”, commenta un’abitante della città californiana.

“Provo pena per ogni vita persa. Erano persone che non conoscevo, ma è qualcosa che non riesco… non lo so, è orribile, è qualcosa che spezza il cuore”.

Il lavoro dei pompieri è reso difficile dalle precarie condizioni dell’edificio, già strutturalmente indebolito dagli anni e non adatto a un concerto di quel tipo, anche perché privo di impianto antincendio, reso ancora più instabile dall’incendio. Almeno 24 i corpi recuperati o individuati, ma si cercano ancora decine di dispersi, anche se altre decine di persone sono state ritrovate in vita. Una prima stima parlava di 70 persone presenti al rave party, ma molte se ne erano andate prima dell’incendio.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Cuba

L'ultimo addio a Fidel Castro